Italy  |  Cambia Education With Vision
Le risposte alle vostre domande
Come posso sapere quale lente giornaliera monouso è la più adatta?
E’ una domanda frequentemente posta dagli studenti; essenzialmente ci sono 3 punti che dovrebbero essere presi in considerazione per determinare la scelta della lente.
Considerate la singola prescrizione. Le opzioni possono restringersi se il paziente è, per esempio, astigmatico o presbite.
Prendete in considerazione il materiale della lente a contatto, ad alcune lenti sono stati aggiunti degli agenti umettanti per quei portatori che soffrono di secchezza oculare o lavorano in un ambiente secco (con aria condizionata).
E’ importante determinare la “storia” del paziente in termini di uso di lenti a contatto e discutere tutte le preoccupazioni o problematiche sollevate.

Come posso valutare di quanto una lente torica morbida ha ruotato?
E’ necessario allineare la fessura del biomicroscopio con il segno di riferimento presente sulla lente. I valori delle misurazioni leggibili sulla lampada a fessura consentiranno di quantificare il grado di rotazione avvenuto.

Di quanto una lente morbida dovrebbe muoversi durante l’ammiccamento?
I diversi tipi di lenti a contatto si muovono in misura diversa e non c’è una sola risposta a questa domanda. Teoricamente dovrebbe avere un movimento di circa 0.5 mm, ma questo valore dipende da diversi fattori. Ad esempio, la geometria e il sistema di produzione di una lente morbida influiscono sull’entità del suo movimento. Si deve considerare inoltre la frequenza di ammiccamento, quanto le palpebre sono serrate e l’entità della secchezza oculare. Piuttosto che concentrarsi sull’ampiezza del movimento è bene assicurarsi che la lente sia ben centrata e che ci sia una totale copertura della zona limbare.

Quale è il migliore tipo di lente per un paziente con secchezza oculare?
Una lente che resiste alla disidratazione, come la lente in silicone idrogel, che grazie al basso contenuto d’acqua rende il materiale più resistente alla disidratazione, o, in alternativa, una lente monouso giornaliera alla quale siano stati aggiunti agenti umettanti.

Quali sono i diversi tipi di filtri che si usano con una lampada a fessura e quando vengono usati?
Ci sono due tipi di filtri che si possono usare. Il primo è il filtro rosso privo, utilizzato per individuare la vascolarizzazione corneale. Il secondo è il filtro blu che aiuta l’osservazione della colorazione dopo aver instillato la fluoresceina.